.

Categoria: 

NUOVA VIA SULLA GRANDE DI LAVAREDO...

Sottotitolo: 
Realizzata da Christoph Hainz in collaborazione con la sezione Cai di Auronzo

26/6/2019

A 150 anni dalla prima ascesa, una nuova via sulla Grande di Lavaredo, la Grohmann – Hainz

150 anni fa, era il 21 agosto del 1869, l'alpinista viennese Paul Grohmann(1838 – 1908) compì la prima ascensione per la via normale, sulla parete sud, alla Cima Grande di Lavaredo. A distanza di un secolo e mezzo dall'impresa di Grohmann, uomo che riveste un'importanza notevolissima per quanto riguarda la storia dell'alpinismo sulle Dolomiti, un'altra via è stata aperta sulla Cima Grande. Il merito è di Christoph Hainz, alpinista altoatesino che sulle Dolomiti, e in particolare sulle Tre Cime, ha realizzato cose di valore notevolissimo, aprendo quattro nuove vie: Das Phantom der Zinne sulla Cima Grande, Alpenliebe e Pressknödl sulla Cima Ovest, Ötzi trifft Yeti sulla Cima Piccola. Ora si aggiunge una quinta via, una via che vuole celebrare i 150 anni dall'ascesa di Grohmann e che si snoda sulla Grande, parete sud. Il nome che le è stato dato è "Grohmann - Hainz"«Sono spesso sulle Tre Cime e da tempo pensavo di fare qualcosa di nuovo sulla Grande, una via che fosse bella, facile, una sorta di seconda normale che ricordasse quanto fatto da Grohmann, salendo dal punto più basso alla vetta» dice Christoh Hainz. «L'idea ora è divenuta realtà grazie alla sezione Cai di Auronzo di Cadore che ha sposato il mio progetto e ne ha supportato la realizzazione».«Già un paio di anni fa, in collaborazione con l'Alpenverein di Dobbiaco, avevamo omaggiato Paul Grohmann con la realizzazione in un sentiero che sale da Landro e arriva al rifugio Auronzo, toccando malga Rin Bianco» dice Massimo Casagrande, vicepresidente della sezione Cai di Auronzo. «Ora, che un alpinista di eccellenza come Christoph Hainz abbia avuto l'idea di una via, con passaggi di terzo, quarto e qualcuno di quinto, che richiamasse Gromhann, ci pareva la cosa migliore per celebrare i 150 anni dalla prima ascesa alla Grande. Lo abbiamo sostenuto e, insieme, abbiamo deciso di chiamare la via Grohmann – Hainz, un abbinamento che valorizza l'alpinismo delle origini e quello contemporaneo e che valorizza al contempo due protagonisti delle scalate sulle Dolomiti, ognuno interprete a modo suo della passione per la montagna».La nuova via Grohmann – Hainz e la figura di Paul Grohmann saranno illustrate e celebrate nel corso dell'estate, alle Tre Cime e ad Auronzo, in particolare nella giornata del 21 agosto prossimo. Il programma dettagliato delle iniziative sarà disponibile a breve sul sito www.caiauronzo.it. Ai 150 dall'ascesa di Paul Grohmann sulla Grande sarà  dedicata anche la Camignada poi siè refuge, storica gara di corsa in montagna proposta dalla sezione Cai di Auronzo la prima domenica di agosto.

Aggiungi un commento