.

Categoria: 

Canada e Svizzera prendono il largo a Cortina. Una vittoria per gli azzurri nel curling “mondiale”

Maurizio Torri
21/4/2009

Oggi terza giornata intensa dei round robin. L’Italia finalmente alla vittoria contro la Bulgaria. Canada e Svizzera con 5 vittorie su cinque incontri

Quando questa sera, ben oltre le ore 22, si abbasserà il sipario sulla terza giornata di gare del World Mixed Doubles Curling Championship 2009 di Cortina d’Ampezzo, si saranno disputate ben 568 partite, o “ends” per rimanere nel gergo tecnico del curling, e ne rimangono ancora 376. Qualche squadra ha chiuso anzitempo qualche end, ma gli oltre 900 incontri danno bene l’idea dell’impegno organizzativo a cui il comitato cortinese presieduto da Massimo Antonelli è sottoposto.

Ieri sera finalmente la prima vittoria per l’Italia, nell’incontro con la Bulgaria. Una vittoria schiacciante, che ha caricato i due ragazzi trentini, i più giovani in assoluto di questo torneo mondiale, Andrea Pilzer e Chiara Zanotelli. Uno sprazzo d’azzurro in una Cortina “mondiale”.

Occorre però una riflessione. L’Italia è stata sorteggiata nel girone più difficile, per dirla in breve insieme al Canada - che è la nazione al top nel ranking mondiale - alla Russia, alla Scozia, alla Finlandia e alla Nuova Zelanda. I due giovanissimi curlers della Val di Cembra, neo campioni italiani, non hanno certo una grande esperienza, ma hanno sempre combattuto come leoni. È successo col Canada, con la Russia, con la Nuova Zelanda e oggi con la Finlandia. Un confronto impari, ma perso solo agli ultimi ends, addirittura allo spareggio con la Nuova Zelanda. Probabilmente l’emozione li ha messi in crisi nei momenti clou della gara. Oggi contro la Finlandia addirittura al quarto end erano in vantaggio 3-1, ma i finnici al 5° end li hanno strapazzati con un 3-0, gli azzurri hanno pareggiato il conto al sesto end. Poi non hanno saputo gestire la situazione. Hanno chiesto time-out per studiare con l’allenatore il da farsi, ma i finlandesi hanno saputo sfruttare il momento di stress ed hanno vinto. Andrea e Chiara si sono meritati comunque gli applausi degli spalti.

Intanto solo Svizzera e Canada sono a punteggio pieno. La Svizzera con i campioni in carica Irene Schori e Toni Mueller non ha mostrato quella superiorità schiacciante a cui ci aveva abituato, nonostante sia in gara nel gruppo verde con squadre non tutte fortissime. Oggi hanno battuto i francesi solo all’ultimo end, mentre contro gli slovacchi la situazione si è risolta al quarto end. Il Canada con Sean Grassie e Allison Nimik ha invece una marcia in più. Cinque scontri diretti e cinque vittorie nette.

Domani penultima giornata dei round robin, poi venerdì le qualificazioni e le semifinali per approdare sabato alla finalissima (ore 12.00) che incoronerà la coppia campione del mondo 2009.

Nel mondo del curling si fa un gran parlare di questa location di Cortina. Piace molto ai vari teams, nonostante il tempo non sia certo invitante, ma piuttosto grigio ed a momenti piovigginoso.

Il fascino della località dolomitica è comunque immutato e tutti guardano con interesse all’appuntamento col mondiale maschile del 2010, l’evento top del curling in assoluto.

Info: www.wmdcc2009.it

Aggiungi un commento