.

Categoria: 

Su il sipario, largo alle stones del curling! Da sabato Cortina si tinge dei colori dell’iride

Maurizio Torri
16/4/2009

Sabato la cerimonia di apertura dei Mondiali, da domenica le qualifiche. Da mattina a sera spettacolo continuo allo stadio olimpico Sono 27 le nazioni in gara e l’Italia schiera Andrea Pilzer e Chiara Zanotelli

Sabato si alza il sipario sul World Mixed Doubles Curling Championship 2009, il campionato mondiale di doppio misto a Cortina d’Ampezzo, un evento che terrà in fibrillazione gli specialisti delle “stones” dal 18 al 25 aprile. E, tra non poca curiosità, a fare l’alzabandiera di questo evento mondiale (che precede quello “assoluto” maschile del 2010) nonché la presentazione di ciascuna delle 27 nazioni, ad ogni turno, sarà niente meno che la Marina Militare!

Il via ai primi “ends” di gioco domenica presso lo stadio olimpico di Cortina, dopo che sabato le varie squadre avranno testato il ghiaccio di gara, poi la sera alle ore 19.00 la cerimonia ufficiale di apertura con la presenza di ben 100 bambini delle scuole ampezzane, coinvolti nella coreografia che il comitato organizzatore ha studiato a puntino.

Una rappresentanza del comitato è appena rientrata da Moncton, in Canada, dove si è concluso il “Mondiale Assoluto 2009” e dove Massimo Antonelli, il presidente del comitato di Cortina, ha ricevuto la bandiera ufficiale dei “mondiali” dagli organizzatori canadesi, una visita intensa di studio e di contatti in vista dell’edizione 2010, ma anche di quella imminente del “Mixed Doubles”.

A Moncton era presente anche una delegazione di Cortina Turismo, che ha promosso la località che ospiterà l’evento iridato 2010, presentando anche le tante opportunità che Cortina e la Provincia di Belluno possono offrire agli ospiti che arriveranno, e sono annunciati numerosi, da tutto il mondo.

Il Mixed Doubles è una disciplina decisamente giovane: introdotta nel 2007 dopo le Olimpiadi di Torino, durante le quali il Curling ebbe un lampo di successo soprattutto mediatico, ha visto la prima edizione mondiale nel 2008 in Finlandia, a Vierumaki, con il primo oro “firmato” dagli svizzeri Irene Schori e Toni Muller, ovviamente la coppia da battere a Cortina d’Ampezzo.

Curioso questo sport delle “stones”, nato nel XVI secolo in Scozia ed introdotto in Italia, guarda caso proprio da un cortinese, Leo Menardi, negli anni ’20. Cortina è rimasta la culla del curling italiano ed ora la celebrazione con due Campionati del Mondo in successione.

Il programma di gara, che vedrà scendere in “pista” ben 27 rappresentative nazionali, è intenso. I “round robin”, i gironi di qualifica, si susseguiranno da domenica a mercoledì, dalle ore 8.00 alle 21.00, giovedì invece dalle 8.00 alle 14.30 per dare spazio poi venerdì ai “Qualification Games” ed alle semifinali.

Sabato 25 il clou con le finali per il podio. Difficile fare pronostici: Australia, Austria, Bulgaria, Canada, Cina, Corea, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Galles, Giappone, Inghilterra, Lettonia, Lituania, Norvegia, Nuova Zelanda, Repubblica Ceca, Russia, Scozia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria e USA saranno in gara con i rispettivi migliori atleti.

C’è ovviamente anche l’Italia, con i due giovani portacolori della federazione azzurra (FISG) Andrea Pilzer e Chiara Zanotelli.

Per curiosi ed appassionati le porte dello Stadio Olimpico di Cortina sono aperte da sabato, lo spettacolo è assicurato.

Info: www.curlingcortina.dolomiti.org

Aggiungi un commento