.

Categoria: 

PONTE DI LEGNO SKYNIGHT 2019

Sottotitolo: 
Max Zanaboni imprendibile....

14/7/2019

Assolo irresistibile vittoria di Max Zanaboni che sfiora l’incredibile impresa di cogliere il nuovo record, che sfuma di soli 10 secondi. Al femminile vittoria di Giulia Marchesoni...

Una grande sfida che ha visto la vittoria di uno sfavillante Massimiliano Zanaboni, l’esperto atleta sondalino in forza da anni all’Atletica Valli Bergamasche Leffe di Privato Pezzoli. Per “Zanna” una prova magistrale, condita da un uphill di solo 4” più alto del record di Fabio Bazzana (29’52” contro 29’48”) e soprattutto da un crono finale che recita 57’16”, 2° best time di sempre e solo 10 secondi sopra al record assoluto di Alberto Vender.

 

E’ andato forte Zanaboni, e nulla hanno potuto un agguerrito Roberto “bobo” Cassol, secondo in un ottimo 57’49 ed un campione senza tempo come Emanuele Manzi, l’ex atleta del Centro Sportivo Forestale ed ora in forza all’arma dei Carabinieri che vive e lavora a Temù, dove ha messo su famiglia con Valentina Belotti, altra icona del mountain running azzurro ed internazionale. Oggi capitano dell’US Malonno, Manzi aveva già vinto qui alla Skynight nell’edizione di esordio. Si prende la soddisfazione di salire ancora sul podio di Ponte di Legno, per lui 3° posto in 59’07”.

 

 

Nella gara femminile nessun problema per una Giulia Marchesoni, in testa dal primo rilevamento parziale ed al fine vittoriosa e raggiante all’arrivo in 1h14’20”, al secondo posto Cinzia Salvadori in 1h15’46”, brava a rimontare e superare nella discesa finale Natalie Bonafini, terza al traguardo in 1h17’49”

Aggiungi un commento