.

Categoria: 

CHIANTI ULTRA TRAIL 2019 - REDDA IN CHIANTI (SI)

Sottotitolo: 
Arriva la grande sfida tra colline e vigneti

17/3/2019
Tags: 
CHIANTI ULTRA TRAIL
RADDA IN CHIANTI
siena
trail

Iscrizioni sold out: oltre 900 i runners provenienti da tutto il mondo. Dal 22 al 24 marzo l'appuntamento a Radda in Chianti....

Tutto pronto a Radda a Chianti per la seconda edizione di Chianti Trail Ultra, la corsa tra le vigne dove nascono alcuni dei vini più famosi del mondo in programma il prossimo fine settimana: dal 22 al 24 marzo. Un appuntamento che in appena un anno ha già riscosso un grandissimo successo di partecipazione: le iscrizioni sono andate velocemente sold out con oltre 900 runners, provenienti da tutto il mondo, pronti a mettersi alla prova lungo le colline di questo pezzo unico di Toscana.

 

 

Tra i partecipanti anche alcuni nomi noti del trail nazionale come Andrea Macchi (Eolo Kratos Team) e Niccolò Zuccarello (Team New Balance) che dovranno vedersela con sportivi giunti da oltre venti nazioni in una sfida avvincente aggiudicarsi la Trail Ultra e succedere allo spagnolo Daniel Aguirre, trionfatore lo scorso anno in 6 ore e 24 minuti. Tra i nomi più noti anche quello del britannico Thomas Payn  che correrà la 37 km. Nella categoria femminile da segnalare la presenza di Giulia Petreni vincitrice lo scorso anno della 73 km donne che quest’anno correrà la 37 km, dove spicca anche il nome di Katia Fori, atleta dell’Elite Team Columbia.

 

 

Sono infatti tre percorsi i cui si cimenteranno i runnersi: Trail Ultra (73 km e dislivelli di 2.600 metri), Chianti Trail (37 km con dislivelli di 1.200 metri), Short Trail (15 km e dislivelli di 600 metri). Tre tracciati con partenza e arrivo dal borgo medievale di Radda in Chianti, che si sviluppano per il 95% su strade e sentieri non asfaltati a uso pubblico o privato, offrendo un’occasione unica per scoprire scorci poco conosciuti del Chianti. I runners arriveranno all’affascinante pieve di San Giusto, per poi risalire all’imponente Vistarenni, una villa rinascimentale che spicca in mezzo alle colline, da cui si risale, mettendo a dura prova tecnica e allenamento, fino alla cima di monte San Michele, il punto più alto del Chianti. E poi la discesa verso Volpaia, uno dei borghi più famosi e caratteristici, e il rientro verso Radda in Chianti per tagliare il traguardo. 

Aggiungi un commento