.

Categoria: 

Coppa del Mondo Biathlon... Oggi si comincia

Maurizio Torri
3/12/2008

Quella del Ct Paolo Riva ha tutta l'aria di essere una "ItalValtellina"

Coppa del mondo biathlon, oggi si comincia. Ad alzare il sipario su un lunghissimo inverno di gare sarà la 20 km individuale sulle nevi svedesi di Oestersund. E ancora una volta, il CT Paolo Riva schiererà un’ “ItalValtellina”. Già, perché 3 dei 5 uomini convocati per questa prima trasferta sono sondriesi: oltre all’esperto Renè Laurent Wuillermoz e al giovane Markus Windish vi sono Christian De Lorenzi, Cristian Martinelli e Nicola Pozzi. Rispetto allo scorso inverno, solo il finanziere di Uzza Mattia Cola manca all’appello; per lui decisive ad un rapido rientro in CDM saranno le prime uscite austriache in Coppa Europa. Tornando alla squadra A, e focalizzando l’attenzione sui nostri con valligiani, mentre Martinelli e De Lorenzi sono ormai rodati da un 2008 che li ha visti assoluti protagonisti della nazionale A, quella di Oestersund sarà la seconda esperienza in Coppa del Mondo per il ventisettenne Nicola Pozzi: «L’emozione è molta, come del resto la voglia di fare bene – ha esordito -. Fisicamente sto bene e l’ho dimostrato nel test di selezione a Livigno. Ora l’obiettivo è dimostrare il mio valore pur sapendo che non sarà facile». Questo pomeriggio alle 17 l’alpino della Magnifica Terra dovrà infatti vedersela con il gotha mondiale della specialità. «Non ho grosse esperienze in Coppa del Mondo e quindi anche azzardare un pronostico mi sembrerebbe alquanto azzardato. Il chiudere dignitosamente già mi basterebbe». Rispetto alle prime gare del 2008, il carabiniere Christian Martinelli ci è parso decisamente meno teso: «Rispetto alle precedenti stagioni, quando dovevo assolutamente mettermi in mostra per trovare un posto in squadra ho impostato una preparazione differente. Una preparazione che mi consentirà di arrivare al top della condizione verso metà inverno. Per il momento sono all’80% del mio potenziale; oggi, dopo gli intensa lavori al poligono, sono alla ricerca di una buona prestazione al tiro». Passato da giovane speranza a senatore della squadra insieme al compagno di club Renè Wuillermoz, il nostro De Lorenzi ha già ben chiari i propri obiettivi: «Su gli sci, mi andrebbe benissimo mantenere gli standard di rendimento dello scorso inverno. Sono invece alla ricerca di importanti conferme al poligono. Quest’estate ho lavorato molto cambiando modalità di tiro. Ora sparo molto più velocemente e ciò aumenta di fatto anche la possibilità d’errore. Ovviamente il vantaggio è che si da più spazio all’istinto e non ci si ferma troppo a pensare». Per quanto riguarda la gara odierna: «Qui in Svezia non ha nevicato tanto quanto in Italia, ma l’innevamento artificiale ci consentirà di correre senza problemi queste prime tre gare della stagione. Per quanto mi riguarda non mi sono prefissato particolari obiettivi nella 20km d’esordio. Dovesse andare bene, tanto meglio; altrimenti non ne farà certo una tragedia». Archiviata questa prima uscita ufficiale, i tre valtellinesi e gli altri ragazzi della squadra A, sabato saranno di nuovo in pista per la 10km sprint. In caso di piazzamento nei primi 40, domenica accederanno pure alla 12.5km ad inseguimento.
Maurizio Torri

Aggiungi un commento