.

Categoria: 

Val Caseis, Quella del 2009 sarà la 26ª edizione con “sprint”, classico, skating e Mini

Maurizio Torri
24/10/2008

Celebrate le nozze d’argento lo scorso febbraio in occasione dell’edizione numero 25, la Gran Fondo Val Casies corre verso l’episodio numero 26, in programma nelle giornate del 13, 14 e 15 febbraio 2009, per un evento che si ripresenta ininterrottamente dal 1984. Una nuova tre giorni in salsa altoatesina, dunque, con l’apertura sempre affidata all’antipasto veloce della sprint cittadina di Monguelfo nella serata di venerdì 13 febbraio, a precedere i due sostanziosi piatti di sabato e domenica, che hanno invece come centro operativo dell’evento il paese di San Martino, sede di partenza ed arrivo delle due gare.

Nella giornata di sabato sarà proposta per il terzo anno consecutivo una 30 km in tecnica classica, vinta all’esordio dall’asso norvegese Anders Aukland e nel 2008 dall’azzurro del team lunghe distanze Marco Cattaneo, entrambi atleti che vantano nel personale curriculum la vittoria della FIS Marathon Cup, la Coppa del Mondo lunghe distanze. La chiusura domenicale, invece, sarà affidata all’ormai storico appuntamento con la granfondo in tecnica libera (alla 26.a edizione), con la possibilità per i concorrenti di scegliere se misurarsi sulla distanza di 30 km o su quella di 42 km. Una gara che lo scorso anno fu inserita nel prestigioso circuito di Coppa Europa (con vittorie del tedesco Tom Reichelt al maschile e dell’idolo di casa Karin Moroder al femminile), una promozione che toccò anche alla sprint di Monguelfo del venerdì, vinta dal francese Roddy Darragon e dalla tedesca Nicole Fessel, ricordando che parliamo di un evento sempre inserito negli altrettanto blasonati circuiti Euroloppet, Tirol Trophy, Gran Fondo Master Tour e Italian Ranking. Il comitato organizzatore altoatesino presieduto da Walter Felderer si appresta dunque a servire un altro tris di primi, con un’assoluta novità. Per la prossima edizione, infatti, il comitato ha pensato anche ai veri e propri amatori, quelli che non cercano il confronto con il cronometro, proponendo la nuovissima “Just for Fun”, in programma domenica sul percorso di 30 km (in tecnica libera). Gli iscritti a questa manifestazione non avranno numeri sulla schiena ma un semplice pettorale colorato e prenderanno il via in gruppo dopo i “big”. Per loro, ci saranno sul percorso tutti i servizi di ristoro, i medesimi riservati ai concorrenti della granfondo, con la possibilità però di fermarsi anche prima dei 30 km. Tutti parteciperanno anche al ristoro finale e riceveranno pure il diploma di partecipazione ed una speciale medaglia. Una domenica senza lo stress del cronometro e della calca in partenza, per non rinunciare alle bellezze paesaggistiche della Val Casies e al piacere dello sci di fondo. (Foto e Fonte newspower)

Aggiungi un commento